Ingresso

Benvenuti,
questa è la pagina in cui vi parlerò di cookie e di privacy. Potete girovagare per la Casa dello Spirito anche senza leggere questa pagina, ma poi non dite che non ve l'avevo detto!

Come accennato nella finestrella che vi è comparsa sotto il naso poco fa, anche il mio blog invia cookie al vostro computer. Cosa sono i cookie? (una spiegazione più chiara la trovate nella guida di Firefox >Diventa un esperto di tracciamento.)

I cookie sono informazioni sulle vostre preferenze di navigazione o di ricerca, utili al blog per riconoscervi quando tornate da me.
Io personalmente coi cookie che vi manda il mio blog non ci faccio nulla, perché i cookie del mio blog sono in realtà quelli di Blogger, cioè della piattaforma su cui ho creato gratuitamente il mio blog.
Per questo motivo, oltre alla mia finestrella, vedete sul mio blog anche un banner su in alto, che vi dice più o meno la stessa cosa a proposito dei cookie: quell'altro avvertimento è quello di Blogger, la finestrella è mia.

Blogger è un prodotto Google, per questo vi invito, per saperne davvero di più, a leggere In che modo Google utilizza i cookie.

Ma se l'avvertimento ve l'ha già dato Blogger, perché c'è un ulteriore avvertimento tutto mio?
Perché la nuova legge sulla privacy impone che anche il proprietario del blog vi avverta che il blog invia cookie al vostro computer, se questi cookie sono diversi da quelli di Blogger.
E nel mio blog ci sono anche cookie di terze parti, di cui io non sono responsabile. Cosa sono i cookie di terze parti?

I cookie di terze parti sono quelli inviati al vostro computer da siti esterni, che io ospito sul mio blog. Ad esempio quando guardate un video presente sul mio blog e siete connessi col vostro account YouTube o quando ascoltate con Soundcloud, Spotify o Bandcamp una canzone presente sul mio blog, YouTube, Soundcloud, Spotify o Bandcamp mandano dei cookie al vostro computer, per memorizzare che tipo di video o che tipo di canzoni vi piacciono, così che la prossima volta che vi connettete possano suggerirvi altri video o canzoni simili. I cookie di siti esterni funzionano così.

Per questo vi invito, per saperne davvero di più, a leggere in che modo utilizzano i cookie
Soundcloud, qui > Cookie Poilicy (in inglese)
Spotify, qui > Informazioni rispetto ai cookies e tecnologie similari
Bandcamp, qui > Privacy Policy (in inglese)
YouTube è un prodotto Google, perciò l'utilizzo dei cookie è lo stesso di Blogger.
Aggiornamenti successivo al mio ingresso nei social:
Facebook, qui > Cookie, pixel e tecnologie simili
Google+, qui >  Modalità di utilizzo dei dati da parte di Google quando si utilizzano siti o app dei nostri partner
Twitter, qui > Uso dei cookie e di altre tecnologie simili da parte di Twitter
Pinterest, qui > Norme sulla privacy 

Snapwidget (la griglia con le mie foto instagram), qui > Privacy
Su snapwidget ci finite se cliccate sulle mie foto instagram dal blog, ma se cliccate direttamente sul mio profilo instagram (il mio nome preceduto dalla chiocciola), allora leggete: Instagram, qui > Normativa sulla privacy
Bloglovin', qui > Privacy Policy
La stessa cosa vale quando cliccate su un link che vi porta ad un sito diverso dal mio, quando ad esempio vi suggerisco di leggere un articolo interessante o vi rimando ad altri siti per maggiori informazioni su un argomento: io non so come gli altri siti utilizzano i cookie, ma dal 2 giugno 2015 sono tutti obbligati a scrivere un'informativa come questa, perciò non sarà difficile per voi scoprirlo.

Vi sentite spiati? I cookie non vi piacciono?
Beh, state tranquilli, sul vostro computer potete cancellare sia la cronologia di navigazione, sia i cookie installati: potete farlo dopo ogni sessione, prima di spegnere tutto, oppure prima di ogni sessione, impostando le preferenze di navigazione in modo che nessun sito o blog sia autorizzato a inviare cookie al vostro computer, oppure scegliere i singoli cookie che vi interessa accettare; per sapere come fare, leggete:
Attivare e disattivare i cookie su Mozilla
Gestione dei cookie nel browser Chrome
Eliminare e gestire i cookie su Internet Explorer
Come bloccare i cookie su Safari e prodotti Apple
I Cookie di Opera
Anche sullo smartphone potete andare su Impostazioni > Privacy > Cookie e gestirli come volete voi.

La privacy sul mio blog.

Innanzitutto vi dico che, se impostate il vostro browser per conservare i cookie autorizzati fino alla loro scadenza, quelli del mio blog vi resteranno sul computer per un anno.
E come la mettiamo con le statistiche di Blogger? Quelle che la piattaforma mi dà in automatico? Nel mio blog io non posso vedere chi siete, né qual è l'indirizzo IP del vostro computer, né quante volte avete ascoltato la canzone che ho messo in un mio post.
Ecco quello che posso vedere nelle statistiche del mio blog (ho preso ad esempio le statistiche di questa settimana):
- il Paese, il browser, il sistema operativo di tutti quelli che aprono una pagina qualsiasi del mio blog (non me ne può fregar di meno del vostro browser, ma le statistiche funzionano così):


- il sito di riferimento da cui arrivate, che può essere un motore di ricerca, Facebook (se qualcuno ha condiviso lì un mio post e voi ci cliccate), il mio blog (se l'avete salvato tra i preferiti e ci arrivate direttamente con un clic), un sito spam (che è quello che mi interessa, per escluderlo dai conteggi):


- se io clicco sul sito di riferimento finisco sul post a cui siete arrivati anche voi quando avete cercato qualcosa su un motore di ricerca; se clicco su Facebook idem, ma se io non ho Facebook mi compare questa schermata qui (che come vedete voleva rimandare al mio post):


(naturalmente se è spam non ci clicco, mica sono scema)
- nelle statistiche posso anche vedere le chiavi di ricerca che avete usato per ottenere un mio post tra i risultati: il più delle volte sono stringhe di ricerca simpatiche (o ridicole), ma in teoria dovrebbero aiutarmi a capire cosa cerca il mio potenziale lettore;

Sembrerebbe il blog di una sarta alcolizzata...

- interessante è anche l'informazione su quali post sono stati visualizzati e quante volte, anche se non significa che siano stati letti, capiti o apprezzati, è interessante vedere che i più letti sono anche i più vecchi: divento noiosa col tempo? Anche in questo caso va tenuto in conto un certo numero di visualizzazioni  da parte di siti spam, che su Blogger non sempre sono chiari, se non nelle visualizzazioni.
Aggiornamento autunnale: il mio post Marmellata di pesche, nulla di speciale, ha avuto oltre 60 mila visualizzazioni in quattro giorni, tutto spam, naturalmente!


- a proposito di condivisioni, le uniche che posso vedere su Blogger sono quelle di Google+, che come sapete è fratello di Blogger, entrambi figli di Google: se clicco sul +1 posso vedere il nome di chi ha condiviso il mio post con Google+ solo se ha fatto +1 "pubblicamente"; grazie a Blogger posso vedere anche le visualizzazioni totali dei singoli post, dalla pubblicazione a oggi:



Naturalmente se mi scrivete una mail io vedrò il vostro indirizzo e-mail e lo userò, eventualmente, per rispondere alla vostra mail, e non per altri motivi: rispetterò la vostra privacy e non lo comunicherò ad altri, ma naturalmente mi aspetto che anche voi rispettiate la mia e non usiate il mio indirizzo per importunarmi! In ogni caso, per domande e risposte, mi trovate all'indirizzo primoromanzo@gmail.com.

Spero di aver chiarito tutto e, soprattutto, di essermi messa in regola con la nuova normativa!

Buona navigazione da
Elle lo Spirito


Come installare la finestrella di avviso l'ho letto su Idee per computer e internet.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...